Abilitare l’accesso telnet al RedBoot della fonera 2.0 per installare un firmware diverso dall’originale

2

fonera2_and_apps

Appena uscita dalla scatola, il redboot della fonera 2.0 risulta inaccessibile senza prima aver effettuato un processo leggermente macchinoso.

Accedere al RedBoot è una procedura fondamentale per tutti gli utenti che deciderannno di installare sul dispositivo firmwares diversi dall’orginale come OpenWrt, DDWrt o Pirahna 2.

Per prima cosa assicuriamoci di aver impostato sulla nostra scheda di rete un collegamento DHCP e colleghiamo la fonera, usando lo slot nero (il bianco è stato progettato invece per la connessione al modem/router), al pc attraverso il cavo ethernet. La fonera avrà ora un indirizzzo IP compreso fra l’intervallo 192.168.10.1 e 192.168.10.254.

Il prossimo passo consiste nell’attivare la Modalità Sviluppatore per poter accedere al dispositivo attraverso una connessione ssh. Colleghiamo a questo punto lo slot bianco della fonera al nostro Modem/Router e attendiamo, sotto la voce Internet, l’accensione del corrispondente led verde. Il dispositivo fon disporrà ora di un indirizzo IP e di tutte le informazioni necessarie per stabilire una connessione ad internet.

Continuiamo l’operazione collegandoci attraverso una connesione wifi al dispositivo. Ricordo che, con le impostazioni di default, la chiave WPA della nostra rete privata (MyPlace) corrisponde al codice seriale dell’apparecchio posto sull’adesivo nella parte infertire del dispositivo.

Una volta connessi, avviamo il nostro browser e inseriamo come url il seguente indirizzo:

http://192.168.10.1 o http://fonera

A questo punto dovremmo trovarci nell’homepage della nostra fonera. Rechiamoci ora nella sezione plugin e clicchiamo sulla voce “Passa da utente normale a sviluppatore e viceversa”. Se l’operazione è andata a buon fine, il colore di sfondo della dashboard della fonera dovrebbe cambiare colore diventando verde.

Procediamo ora disattivando la connessione wifi, scollegando il cavo ethernet che collega la fonera al modem (slot bianco) e ricollegando il cavo al pc tramite lo slot nero.

A questo punto è arrivato il momento di installare nella nostra fonera uno speciale fimware che permetterà inseguito l’accesso al RedBoot.

Riavviamo la fonera tramite l’apposita voce nel menù di amministrazione (o semplicemente scollegando il cavo di alimentazione) per generarele qle chiavi di sicurezza utili per il collegamento tramite protocollo ssh.

A questo punto, se stiamo effettuando la procedura da un sistema linux apriamo un terminale e inseriamo il seguente comando per connetterci:

ssh root@192.168.10.1

Altrimenti, se stiamo utilizzando un sistema Windows utilizziamo Putty per connetterci, inserende come indirizzo 192.168.10.1 e ricordandoci di spuntare la voce ssh.

Una volta effettuata con successo la connessione, in entrambe le procedure, ci verrà richiesta la password di root che nelle impostazioni di default dovrebbe essere “admin“.

Ora saremo quindi in grado di trasferire file dal pc alla fonera e viceversa. La prossiama operazione consisterà dunque nel trasferire il firmware modificato (linwin-solutions) al dispositivo utilizzando questo comando:

scp FON2202_2.2.5.0_Flipper_RedBootC_VoteGOP.image root@192.168.10.1:/tmp/

Ricordo che il comando sopra citato va dato da terminale  e non all’interno della connessione ssh appena stabilita con la fonera dalla quale è possibile uscire inserendo il comando exit. Continuiamo l’operazione installando il fw opportunamente modificato inserendo in successione, dopo aver stabilito una connessione ssh con la fon,  i seguenti comandi all’interno del terminale:

  • killall smbd lua fonstated lucittpd fonsmcd
  • cd /tmp
  • mtd -e “image” write FON2202_2.2.5.0_Flipper_RedBootC_VoteGOP.image “image”
  • sync
  • reboot

Una volta installato il nuovo firmware non si è, ovviamente, più autorizzati a connettersi utilizzando il protocollo ssh ed occorrerà quindi reimpostare una password e riabiltare la modalità per sviluppatori. Ricordiamoci inoltre, prima di effettuare una connessione ssh, di cancellare dal file “~ /. Ssh / known_hosts” la chiave di sicurezza creata precedentemente ed eventualmente, se nn dovesse bastare, riavviare nuovamente la fonera.

L’ultimo passo della guida consisterà ora nel modificare il RedBoot al fine di avviare con esso una connessione Telnet.

  • Scarichiamo il file out.hex
  • Trasferiamolo al dispositivo usando il solito comando “scp out.hex root@192.168.10.1:/tmp/”
  • Completiamo la procedura connettendoci via ssh alla fonera e dando quest’ultimo comando mtd -e “RedBoot config” write out.hex “RedBoot config”

Se tutta l’operazione è avvenuta correttamente, saremo ora in grado di accedere, attraverso una query Telnet, al RedBoot della nostra Fonera 2.0 e procedere con l’installazione di nuovi firmware.