Recensione CubieBoard 4

0
CubieBoard 4 - Case Esterno 2
CubieBoard 4 – Case Esterno 2

In questi giorni ho avuto modo di recensire la CubieBoard 4, una nuova development board con un hardware al top e un ottimo team di sviluppo alle spalle.

Sulla board è installato di default Android 4.4 ma, come vedrete nella sezione Caratteristiche Software, è possibile installarci anche alcune interessanti distro Linux. Il prezzo della board è tuttavia di gran lunga superiore a quello delle più famose development board presenti sul mercato come ad esempio il Raspberry Pi, l’Orange Pi o il Banana Pi ma esso è comunque in linea con le componenti hardware installate.

Come sempre la recensione si articolerà in più sezioni:

  1. Packaging e accessori
  2. Caratteristiche Hardware
  3. Caratteristiche Software
  4. CubieBoard 4 vs FireFly RK3288
  5. Risorse Utili sul CubieBoard 4
  6. Prezzo e Info sull’acquisto dall’Italia
  7. Galleria Fotografica
  8. Conclusioni e Giudizio Finale

1. Packaging e accessori

CubieBoard 4 - Box
CubieBoard 4 – Box

Solitamente le board di sviluppo, per ridurre il prezzo per l’utente finale, non includono accessori nella confezione di vendita. Ogni accessorio va quindi acquistato separatamente (case incluso).

Sono rimasto invece particolarmente stupito dalla quantità di accessori presenti in dotazione col CubieBoard 4. Praticamente non sarà necessario acquistare nessun accessorio perché tutto il necessario è già incluso nella confezione di vendita che include:

  • Alimentatore da 5 Volt e 4 Ampere con plug Europeo.
  • Dissipatore
  • Pasta Termica
  • Antenna Esterna
  • Batteria al Litio per la funzione RTC
  • Case Trasparente
  • 2 cavi usb 3.0 (di differenti lunghezze dimensioni)

Questo è sicuramente un punto a favore del CubieBoard 4 nel confronto finale con il Firefly RK3288, un’altra dev board di fascia alta e con un prezzo simile che ho recensito qualche mese fa.

Accessori CubieBoard 4
Accessori CubieBoard 4

Video Unboxing

2. Caratteristiche Hardware

CubieBoard 4 - Front
CubieBoard 4 – Front

 

Come già anticipato, dal punto di vista hardware, il CubieBoard 4, insieme al FireFly Rk3288, è una delle development board attualmente più potenti sul mercato.

La board monta infatti il processore a otto core A80 prodotto da AllWinner (già visto sul Tronsmart Draco). Si tratta di un processore che scalda parecchio e, per tale motivo, è consigliato applicare la pasta termica e il dissipatore che sono entrambi inclusi nella confezione. All’avvio del dispositivo le temperature oscillano tra i 34° e i 38° gradi ma, basta un test con Antutu, per far schizzare le temperature oltre i 60° gradi centigradi. Tornando alle caratteristiche hardware, la GPU è l’Imagination PowerVR G6200, la memoria interna è di soli 8 Gb, la ram è da 2 Gb mentre la porta Ethernet è di tipo GigaEthernet. Sono presenti anche una porta HDMI e VGA.

CubieBoard 4 - Back
CubieBoard 4 – Back

A differenza della board concorrente la Firefly RK3288 e del Tronsmart Draco che è un mini-pc che monta lo stesso processore del CubieBoard 4, non è disponibile una versione PRO con qualche GB in più di memoria interna e 4 GB di memoria ram.

Degna di nota è invece la funzione Real Time Clock (RTM) che ben poche board possono vantare e che consente al dispositivo di non perdere la configurazione dell’orologio di sistema nel momento in cui viene staccata l’alimentazione. Grazie alla batteria tampone, alla successiva riaccensione, non sarà necessario connettersi ad internet per recuperare la data e l’ora di sistema perchè la board è in grado di “tenere” il tempo autonomamente.

Riassumendo, sulla CubieBoard 4 troviamo delle componenti hardware di tutto rispetto che la rendono a tutti gli effetti una  board di fascia alta e che, insieme alla grande quantità di accessori presenti nella confezione, giustificano in parte l’elevato costo.

Concludo la sezione hardware con la classica tabella delle specifiche:

CubieBoard 4
CPU AllWinner A80 octa core big.LITTLE processor with 4 ARM Cortex A15 cores, 4 Cortex A7 cores
GPU Imagination PowerVR G6200 GPU
Memory 2GB DDR3
Storage 8 GB eMMC Flash , Micro SD
Network Ethernet – 10/100/1000M RJ45Wireless – Wi-Fi 802.11 b/g/n + Bluetooth 4.0 (AP6330 module)
Video In/Out HDMI e VGA
Audio IN/OUT HDMI, Line In, Line Out,
USB USB 2.0 HOST x 4 , USB 3.0 OTG port
IR Support self defined IR remote
KEY Power Key x 1, Boot Key x 1, Reset Key x 1
LED Power e Network Activity Led
Debugging Serial Console for debugging
Module a 2-pin battery header, a 4-pin UART header for serial console (close to VGA D-SUB connector), and a 24-pin header (J20) with access to 3x I2C, 2x UART, JTAG
Power DC5V – 4A

3. Caratteristiche software

Android 4.4

CubieBoard 4 - Desktop
CubieBoard 4 – Desktop

Come già anticipato, il sistema operativo installato di default nella memoria interna da 8 GB del CubieBoard 4 è una versione quasi stock di Android 4.4. Oltre le app di sistema, troviamo infatti installate pochissime app tra cui figurano un file manager,  un video player e un’app di test completamente in cinese e di conseguenza inutilizzabile. Al primo avvio, anche la lingua di sistema è impostata sul cinese ed occorrerà cambiare lingua dall’apposito pannello delle impostazioni di Android. Al contrario del Firefly RK3288, sul CubieBoard 4 troviamo invece già installati alcuni servizi Google tra cui il Play Store.

CubieBoard 4 - Stock Apps
CubieBoard 4 – Stock Apps

La Rom Android, giunta già al terzo rilascio, sembra piuttosto stabile e non ho riscontrato particolari bug. Non mi convince invece il processore (AllWinner A80) le cui prestazioni (vedere video) lasciano decisamente a desiderare e non sembra essere ottimizzato al meglio.

NOTA 1: Stranamente (è la prima volta che mi capita) la Logitech k400 non viene riconosciuta dalla CubieBoard 4. Nessun problema invece né con il mouse USB (con filo) che di solito uso né con la Rii mini i8+.

Video recensione firmware Android

Lubuntu 14.04

CubieBoard 4 - Lubuntu Desktop
CubieBoard 4 – Lubuntu Desktop

Sul CubieBoard 4 è possibile installare la distro Linux Lubuntu 14.04. Più precisamente possiamo decidere se installare la distro su una micro-sd (sono richiesti almeno 8gb) oppure direttamente sulla memoria interna del dispositivo. Personalmente ho optato per la prima opzione installando la distro linux direttamente sulla mia scheda micro-sd classe 10 da 8gb. Sul mac, per flashare l’immagine della distro sulla scheda micro-sd, ho utilizzato il seguente comando:

diskutil list
diskutil unmountDisk /dev/diskX
sudo dd if=/Users/paul/Downloads/linaro-desktop-cb4-card-hdmi-v0.4.img  of=/dev/diskX

Ovviamente al posto della X inserite il numero corretto che il sistema ha assegnato alla vostra scheda micro-sd. Il primo comando serve proprio ad individuarlo.

Lubuntu 14.04 si differenzia da Ubuntu per via del differente ambiente desktop installato di default. Su Lubuntu non avremo infatti a disposizione Unity come in Ubuntu, bensì LXDE che è un ambiente desktop decisamente più leggero, meno avido di risorse ed orientato al risparmio energetico. Esso è particolarmente adatto a dispositivi dalle capacità hardware limitate.

Il boot di Lubuntu è piuttosto veloce, circa 10-15 secondi e di default troviamo installato veramente l’essenziale. Degna di nota è la presenza di Chronium tra le app stock.

CubieTech, attraverso questa distro, vorrebbe trasformare il CubieBoard 4 in un vero e proprio mini-pc. Attualmente ci sono però grosse lacune da colmare e parecchi bug da risolvere. La distro inoltre non è assolutamente adatta per la riproduzione di file multimediali (vedere video recensione). Manca infatti il supporto all’accelerazione tramite la GPU e, di conseguenza, i video in formato 4k e h.265 non sono riproducibili.

Vi consiglio di provare anche le altre distro Linux (in versione Server) disponibili: Debian e Ubuntu.

Video recensione Lubuntu 14.04

Test dei più diffusi formati video

Ho effettuato un test con alcuni dei formati video più comuni. Per riprodurli ho utilizzato Kodi (ex XBMC).

I test sono stati effettuati su Android perché, almeno per il momento, su Lubuntu 14.04 non vi è il supporto all’accelerazione tramite la GPU.

Come si può visualizzare dalla tabella, il risultato è stato soddisfacente. Ho riscontrato qualche lag solo con il file video in formato h265 a 1080p.

Trovate i samples video utilizzati per il test ai seguenti indirizzi.

Video 4K – http://4ksamples.com/elysium-4k-trailer/

Video h.265 – http://www.elecard.com/en/download/videos.html

Tutti gli altri video – http://samplemedia.linaro.org/

 

VIDEO SAMPLES TESTED
Resolution File Name Result Note
H.264 codec / MP4 container
720p big_buck_bunny_720p_H264_AAC_25fps_3400K.MP4
1080p big_buck_bunny_1080p_H264_AAC_25fps_7200K.MP4
MPEG2 codec / MPG container
720p big_buck_bunny_720p_MPEG2_MP2_25fps_3600K.MPG
1080p big_buck_bunny_1080p_MPEG2_MP2_25fps_6600K.MPG
MPEG4 codec / AVI container
720p big_buck_bunny_720p_MPEG4_MP3_25fps_3300K.AVI
1080p big_buck_bunny_1080p_MPEG4_MP3_25fps_7600K.AVI
VC1 codec (WMV)
720p big_buck_bunny_720p_VC1_WMA3_25fps_4200K.WMV
1080p big_buck_bunny_1080p_VC1_WMA3_25fps_8600K.WMV
Real Media (RMVB) RV10
720p shields_ter_720p_5M.rmvb
H.265 codec / MPEG TS container
720p bbb_720p_c.ts
1080p bbb_1080p_c.ts  Piccoli lag
4K VIDEO SAMPLE
4K Elysium_trailer_1-4K-HDTN.mp4

Benchmark

CubieBoard 4 - Antutu Score - 1
CubieBoard 4 – Antutu Score – 1

Concludo la sezione software riportandovi anche l’elevato score (37759 punti) che Antutu ha assegnato al CubieBoard 4. Qualche mese fa era stato scoperto che alcuni mini-pc che montano il processore AllWinner A80, gonfiano i propri benchmarks attraverso una variabile chiamata ro.sys.hiritsu inserita nel file /system/build.prop. Ho verificato manualmente che essa non è presente nel CubieBoard. Potete di conseguenza considerare come reale il punteggio assegnato da Antutu al CubieBoard 4.

CubieBoard 4 - Test velocità memoria interna
CubieBoard 4 – Test velocità memoria interna

Per quanto riguarda invece la velocità di lettura e scrittura della memoria interna i risultati sono nella media: Read 26.08 MB/s – Write 9.28 MB/s

Di seguito vi riporto una galleria con tutti i benchmarks effettuati.

4. CubieBoard 4 vs FireFly RK3288

CubieBoard 4 vs FireFly RK3288 1
CubieBoard 4 vs FireFly RK3288 1

CubieBoard 4

PRO

  • Molte distro linux disponibili
  • Servizi Google già installati di default nel firmware android
  • Tantissimi accessori inclusi nel prezzo
  • Acquistabile senza spese doganali
  • Ottimo supporto da parte dei produttori
  • Tutti i formati video di test sono stati riprodotti senza problemi (su Android)

CONTRO

  • L’AllWinner A80 non è perfettamente ottimizzato su Android. Le prestazioni non sono al top.
  • La board è piuttosto grossa
  • Distro Lubuntu Desktop da migliorare

FireFly RK3288

PRO

  • Dual Boot Android e Lubuntu
  • Possiede un buon processore in grado di offrire ottime prestazioni

CONTRO

  • I sistemi operativi disponibili sono solo 2 (Android e Lubuntu)
  • Prezzo decisamente elevato (bisogna mettere in conto le spese doganali, non ci sono rivenditori in UE)
  • Gli accessori vanno tutti acquistati separatamente
CubieBoard 4 vs FireFly RK3288 2
CubieBoard 4 vs FireFly RK3288 2

5. Informazioni utili sulla Community del CubieBoard 4

Inserisco nella recensione anche alcuni puntatori utili ad alcune fonti e risorse riguardanti questa interessante board. Cercherò di tenere questa lista aggiornata nel corso del tempo.

6. Prezzo e Info sull’acquisto dall’Italia

In Italia, il CubieBoard 4 è acquistabile tramite una serie di rivenditori autorizzati. Molti di questi operano in paesi appartenenti all’Unione Europea e di conseguenza non sarà necessario pagare alcuna tassa doganale.

A questo indirizzo l’elenco di tutti i venditori autorizzati.

Personalmente ho ricevuto il CubieBoard 4 dall’ottimo store Inglese Newit dove la board è acquistabile al prezzo di circa 150 euro.

7. Galleria Fotografica

8. Conclusioni e Giudizio Finale

 

CubieBoard 4

150
CubieBoard 4
8.3

Componenti Hardware

8/10

    Distro Disponibili

    9/10

      Supporto Comunità

      8/10

        Accessori in dotazione

        10/10

          Rapporto prezzo/prestazioni

          7/10

            Pros

            • Molte distro linux disponibili
            • Tantissimi accessori inclusi nel prezzo
            • Acquistabile senza spese doganali
            • Ottimo supporto da parte dei produttori
            • Tutti i formati video di test sono stati riprodotti senza problemi (su Android)

            Cons

            • L'AllWinner A80 non è perfettamente ottimizzato su Android. Le prestazioni non sono al top.
            • La board è piuttosto grossa
            • Distro Lubuntu Desktop da migliorare